Festival del cinema dei diritti umani

il .

16 novembre 2010
L’associazione Carmine Gallo e gli operatori sanitari del Pausilipon incontrano il Cinema dei Diritti Umani.

di Maurizio Del Bufalo

Da un’idea del prof. Francesco Capozzi, in arte Ciccio, cinefilo di lungo corso e non nuovo a queste trovate di solidarietà, è nata una splendida occasione di incontro tra operatori culturali e sanitari che lascia ben sperare per il futuro e che proviamo a raccontarvi.

Il Festival del Cinema dei Diritti di Napoli è un’iniziativa di confronto e di informazione sui temi dei diritti universali, promossa dall’Associazione “Cinema & Diritti”, che quest’anno ha celebrato la sua terza edizione. Si tratta di una rassegna itinerante che prende le mosse da una nutrita rete di associazioni napoletane che costruiscono, tutte insieme, la manifestazione, attraverso riunioni e confronti che si sviluppano nel corso dell’anno, scegliendo liberamente gli argomenti da trattare ed invitando al dibattito i propri quartieri e municipi. Quest’anno il Festival ha fatto tappa in tre quartieri di Napoli e in 6 comuni della fascia metropolitana, ospitando quasi 60 ospiti e 7 delegazioni di Paesi stranieri oltre ad un concorso cinematografico a cui hanno preso parte 24 opere selezionate su oltre 70 pervenute con una notevole affluenza di pubblico.

L’incontro del Festival con gli operatori, con le famiglie e i ragazzi in cura del Pausilipon si è subito prefigurato come un’eccellente opportunità per affrontare il tema del diritto alla salute dei più piccoli, affiancato all’esigenza di contribuire a rendere più sottile quel muro di silenzio e di indifferenza che separa chi è in cura nell’ospedale, i propri cari e il mondo esterno. A questo primo spunto di solidarietà e comunicazione, gli operatori e i genitori hanno affiancato la necessità di far conoscere ai più giovani il lavoro che si svolge nelle strutture sanitarie e sono nati così i due appuntamenti che il Festival ha, con piacere, sostenuto. Il primo, tenuto venerdì 12 novembre presso lo Scugnizzo Club dell’ospedale Pausilipon, ha visto l’esibizione di un maestro spagnolo del mimo, Carlos Martinez, che è stato ospite del Festival. Il tema affrontato, “Il diritto al sorriso”, ha riscosso il gradimento dei piccoli ospiti e dei loro genitori e ha dato modo a Martinez di parlare del propria avventura nel mondo della malattia, conclusa due anni fa con la piena guarigione. La sua esibizione, prima ancora che appassionata e commovente, ha avuto toni di sottile ironia per le nostre manie quotidiane e l’insofferenza del vivere comune.

Nel secondo appuntamento, martedì 16 novembre all’Istituto Gentileschi di Bagnoli, l’incontro è stato caratterizzato dalla presenza di quasi trecento studenti provenienti da numerose scuole superiori della città e dalla proiezione di un breve filmato progettato e realizzato da un gruppo di ragazzi in cura al Pausilipon, coordinati egregiamente dall’equipe psicologica dell’ospedale. Il corto ha riscosso l’approvazione di molti, anche dell’esperto di cinema Capozzi che ha animato la discussione tra i presenti, da cui è filtrato il senso di condivisione della sofferenza che raggiunge i giovani quando un argomento così delicato viene proposto nella giusta maniera, con l’uso di immagini simboliche eppur incisive. Questo breve filmato potrà costituire per il futuro uno strumento di comunicazione e di sensibilizzazione per coloro che non conoscono i problemi della salute dei minori e quindi contribuirà a sostenere il non facile lavoro di medici e genitori.

Alcune foto dell'evento