Inaugurata "La Casa di Alice"

il .

Martedì 22 Settembre 2015 è stata inaugurata "La Casa di Alice", casa accoglienza per famiglie di bambini oncoematologici in cura a Napoli.

L'abitazione è sita in via Marcello Candia 51 (una traversa di via Terracina nel quartiere di Fuorigrotta a Napoli), ed è un bene confiscato alla camorra, che il Comune di Napoli ha assegnato all'Associazione Carmine Gallo Onlus.

Questo è un segno di vicinanza ai bambini che soffrono e alle loro famiglie - ha detto il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, presente all'inaugurazione - Una lacuna che si doveva colmare e questa è la strada per dare segnali al territorio soprattutto perché ciò che viene tolto ai criminali viene dato ai cittadini.

Il progetto è stato realizzato anche grazie alle associazioni "Antonellina Clemente" di Cervinara e "Trenta Ore per la Vita", che ha il suo principale testimonial in Lorella Cuccarini, anch'essa presente all'inaugurazione, che ha tagliato il nastro inaugurale insieme alla presidente Rita Salci.

È una grande giornata di festa e noi siamo quì per condividerla con tutti quelli che ci hanno creduto, che ci credono da tanti anni, come la comunità dei donatori - ha detto Lorella Cuccarini - È un po' la realizzazione di tanti sogni che cerchiamo di coltivare negli anni. Il momento in cui riusciamo a rendere concreta la solidarietà. Gli diamo anche più peso, più valore.

Presenti all'inaugurazione anche Vincenzo Gallo e Paola Ragni, presidende e vice della "Carmine Gallo".

È molto importante - ha detto Gallo - consentire alle famiglie dei bambini affetti da gravi malattie di potersi ritrovare proprio come a casa per poter sopportare le sofferenze cui vanno incontro. Una struttura come la Casa di Alice rappresenta un supporto fondamentale per loro.

Alcune foto scattate durante l'evento


CORRIERE DEL MEZZOGIORNO TV: Apre la «Casa di Alice», aiuterà i bambini che soffrono


Video estratto dal programma "bel tempo si spera" su TV2000 del 10 dicembre 2015