Progetti realizzati

  • Attivazione di un Centro Trapianti di Midollo Osseo (1994);
  • Attivazione di una Banca di Sangue di Cordone Ombelicale (1996);
  • Strutturazione del Reparto e del Day-Hospital a misura di bambino, provvedendo al relativo arredamento (2002 e nuovamente per ampliamento locali 2006);
  • Attivazione di un gruppo di volontari per la donazione di piastrine da aferesi (2003);
  • Istituzione del "Progetto Alice" al quale aderiscono persone formate per svolgere, volontariamente e gratuitamente in reparto e in day hospital, diverse attività di collaborazione a sostegno dei bambini e dei genitori (attivo dal 2000);
  • Creazione di punti computer e Internet nella nuova sala Polifunzionale, da noi arredata (2007);
  • Cablaggio di tutti i reparti per consentire punti wireless affinchè i bambini ricoverati abbiano accesso ad internet senza fili e distribuzione quotidiana di password per la connessione (2009);
  • Arredo: stanza volontarie Alice, con postazione fotocopie; stanza Servizio di Psicologia (2007);
  • Progetto "Arte-terapia" con la collaborazione della Fondazione Altamane (2009);
  • Borsa di studio per un’infermiera "dedicata" presso il day hospital onco-ematologico (dal 2009 al 2013);
  • Borsa di studio per 2 tecnici che si occupano di tutte le apparecchiature informatiche dell’ospedale (dal 2009 a tutt'oggi: aggiornamenti, problematiche, installazione, etc.);
  • Borsa di studio per un medico ematologo in day hospital (2012-2013);
  • Borsa di studio per medico oncologo ricercatore per "Progetto DOPO", che segue i bambini ragazzi fuori terapia (2012-2013);
  • Organizzazione soggiorni e gite fuori porta per i bambini e le famiglie più bisognose in terapia di mantenimento (Ischia, parchi giochi, Zoomarine, ecc.);
  • Acquisto di materiale/presidi strettamente medici (centrifuga per il laboratorio di anatomopatologia, riscaldatore di sangue per la sala operatoria, arredo par la sala di preparazione chemioterapici, etc.);
  • Acquisto di un sistema di videoconferenza che mette in comunicazione i reparti di emato-oncologia degli ospedali Gaslini di Genova e Pausilipon di Napoli e che permette lo scambio in tempo reale di pareri medici di alta specialità e la trasmissione di tutta la diagnostica con la massima fedeltà attualmente disponibile (2012);
  • Acquisto lampada VeinViewer, per consentire una più rapida individuazione degli accessi venosi soprattutto dei pazietni più piccoli (2013);
  • Acquisto 6 Poltrone letto per mamme per reparto TMO (2013);
  • Aiuto alle famiglie (sempre);

PROGETTO ALBARELLA - VACANZA A ISCHIA ISOLA SOLIDALE (2013-2014)

Il Progetto "ALBARELLA" ha avuto lo scopo di donare un percorso di recupero di familiarità frammentata dal percorso della malattia, rapporto unico ed esclusivo tra mamma bambino e fratello/sorella, inoltre creare occasione di recupero di solidarietà comune alle altre mamme che nella malattia del bambino vivono la medesima esperienza.

Ha offerto un soggiorno solidale organizzato con varie attività ludiche, realizzato nel mese di maggio. Ha trovato nel tempo il consenso di numerosi sostenitori dell'isola (alberghi, esercizi commerciali, privati) in gara per la solidarietà e grazie ai quali si è avuta la possibilità di ospitare anno dopo anno sempre più famiglie partecipanti al soggiorno gratuito ischitano.

L'obiettivo primario del progetto "ALBARELLA" è stato quello di permettere ai piccoli pazienti di vivere attimi di svago e distrazione dopo le lunghe e pesanti terapie subite e attraverso la vacanza ricomporre quel nucleo familiare frammentato dal percorso della malattia.


PROGETTO MARTINA, IN NOME DELLA VITA (2013)

Tale progetto ha avuto come finalizzazione lo scopo di finanziare l'acquisto di macchinari e attrezzature specialistiche, nonché arredi, per il reparto di T.M.O. (Trapianto Midollo Osseo Pediatrico), unico in tutto il Sud Italia.


La necessità di impegno personale ed economico è sempre pressante. Le nostre esigenze, per far fronte ai molteplici problemi, necessitano dell’aiuto e della collaborazione di tutti quelli che, sensibili ai problemi presenti in queste patologie, sentono di voler realizzare insieme con noi un’attività concreta che ci permetta di rendere il percorso di guarigione dei nostri piccoli pazienti il più breve, umano, sopportabile possibile.

Ringraziamo tutti coloro che partecipano agli eventi e alle attività organizzate a sostegno della nostra Associazione.